Come Giocare a Mignolino

Giocare a mignolino quando sei bambino ed hai tutta la spensieratezza e l’allegria di questo mondo è uno dei modi più belli e sereni per passare la tua giornata di bambino e contemporaneamente fare a gara coi tuoi amici. Creare quella innocente competizione che può regalarti grande soddisfazione tornando a casa con le tasche piene di figurine.

Per prima cosa inizio con lo spiegarti che il mignolino, come tutti i giochi che si possono fare con le figurine dei calciatori, è un gioco che prevede soltanto due concorrenti, ma si possono creare anche gruppi e dare vita a questo punto a veri e propri tornei fatti di competizioni sino all’ultimo calciatore.

Per non rischiare di perdere subito i calciatori a cui tieni di più, inizia ad effettuare una selezione, mettendo in gioco prima di tutti i doppioni e le figurine dei giocatori più scarsi oppure i panchinari. Il tuo avversario farà lo stesso purtroppo! Scegli un luogo dove poter iniziare a giocare. Una superficie liscia e pulita, tipo un gradino delle scale del tuo palazzo o un muretto nel cortile. Cerca di deformare le figurine arcuandole leggermente in modo che il dito mignolo possa spostarle con una spinta.

Si gioca con una sola figurina per ogni giocatore, una per ogni match. Lo scopo del gioco è quello di capovolgere entrambe le figurine, sia simultaneamente che una per volta, servendosi solo ed esclusivamente del dito mignolo. Ovviamente il giocatore che capovolgerà l’ultima figurina sarà il vincitore ed avrà il diritto di prendere possesso della figurina dell’avversario sconfitto.