Come Fare le Candele con i Gusci

Molti oggetti reperibili in casa possono essere usati per costruire candele: i contenitori di cartone di succhi di frutta, una palla di plastica, la carta di alluminio, gli stampi per budino ecc. In questa guida si utilizzerà il guscio d’uovo come stampo.

Acquista presso un colorificio la cera per candele, la tintura per colorarle e la stearina; quest’ultima serve per rendere più dura la candela e opaca e a farla bruciare più lentamente. La proporzione più usata è tre cucchiai di stearina per 450 g di cera. Pratica un foro nell’estremità larga di un uovo crudo. Ritaglia con le forbici affilate un disco netto. Vuota l’uovo in una scodella e sciacqua l’interno con acqua. Lascia asciugare il guscio per almeno 24 ore.

Scalda la cera a bagnomaria immergendo un recipiente di metallo in una pentola d’acqua bollente. Controlla la temperatura di tanto in tanto con un termometro da cera o da zucchero. Versala nello stampo posto in un portauova e fai in modo che sia alla temperatura di 83 gradi. Riempi il guscio fino all’orlo. Lascia il tutto fermo nel supporto per tutta la notte perchè la cera si solidifichi.

Quindi rompi il guscio senza sciupare la superficie della candela. Al centro fai un foro per lo stoppino usando un punteruolo scaldato. Inserisci lo stoppino e riempi l’area intorno a questo con cera bollente. Quando la cera è indurita vetrifica e colora la candela immergendola in un bagno di tintura bollente (54 gradi) con aggiunta di stearina. Appendi l’uovo fino a quando la vernice trasparente è asciutta poi spunta lo stoppino.