Come Fare la Somma Automatica di una Tabella in Excel

Una tabella di dati si presenta in genere in forma grezza, come una tabella in cui le righe presentano i singoli casi e le colonne le caratteristiche da utilizzare. Ogni riga, salvo quella di intestazione, rappresenta un record e questa piccola guida ti permetterà di effettuare delle somme tra i vari record iscritti.

Predisponiamo una tabella che fungerà d’esempio. Nella prima riga con un carattere “grassetto” indica le informazioni utili al tuo scopo. Per esempio se sei membro di un club e vuoi verificare che tutti abbiano pagato la quota annua di partecipazione e quanto è stato versato, scriverai sulla prima: Nome, n. di iscrizione e versamento quota di partecipazione.

Ora in ogni singola riga sotto la voce “nome e n. di iscrizione” digiterai i dati degli iscritti, mentre sotto la voce “versamento” riporterai gli importi in euro pagati dai singoli membri. Ora selezionerai una cella sotto la tabella, che hai predisposto con il nome “Totale versamento”, digita la funzione “SOMMA” (che puoi trovare sulla barra degli strumenti sotto Home sulla sinistra con scritto “somma automatica”), posiziona il puntatore del mouse sulla prima casella che sarà oggetto della tua somma e trascinalo, sempre tenendo premuto il dito sul mouse, fino alla ultima cella oggetto della tua operazione.

Rilascia il mouse e premi invio. Otterrai il totale che stai cercando, nel nostro caso importo dei versamenti eseguiti. Il vantaggio di questa operazione è aver creato un prospetto automatico. Infatti cambiando uno dei valori o aggiungendo o annullando una riga, il risultato sarà sempre aggiornato in automatico.