Come Fare Calchi e Bassorilievi

I bambini con la creta possono creare bellissimi calchi e bassorilievi anche di grandi dimensioni. Dovrebbero manipolarla direttamente per apprezzarne la consistenza e utilizzarla al meglio sul piano creativo. Infatti l’uso di spatole va a scapito dell’esperienza tattile.

Per evitare di imbrattare è consigliabile stendere un telo di cellophane sulle parti del pavimento dove si lavora e sui tavoli. Si fanno quindi dei panetti di creta tenendo spessori diversi a seconda delle cose che vogliamo fare in bassorilievo. Si dispongono numerosi oggetti e si invitano i bambini a sceglierne uno.

I bambini imprimono sul panetto l’impronta. Ciascuno di loro si trova a risolvere il problema di fare l’impronta più evidente: deve cercare posizioni e modalità diverse per fare il calco. Si possono realizzare bassorilievi con gli elementi più disparati: viti, tappi, rotelle, legnetti, macchinine, palline; cucchiai, forchette, pinze.

I bassorilievi possono essere anche costruiti con un’attività creativa libera e spontanea. I bambini scelgono un panetto di creta e lo lavorano per creare un bassorilievo. Possono utilizzare gli strumenti e le tecniche che desiderano (spatole, timbri mani, palette) per fare bassorilievi su soggetti diversi: paesaggi e situazioni, animali.